Come Scrivere Una Tesi Di Hans Jonas

10 libri classici da un utente windows L'equilibrio di pittura

In 12 ore 30 lotta di min fu in getto pieno. La nave "Tre Prelati" sotto il fuoco dell'avversario, grazie a lavoro specializzato di personale ha corretto i danni e di nuovo ha lasciato alla linea la quarta nave. Dietro esso "Rostislav", e poi "l'Europa" è entrata in un sistema.

Il posto di "l'Europa" è stato preso dalle navi "Eustace" e "Tre Prelati". L'ultimo ha sostenuto presto così il danno serio di vele che non potevano tenere in un sistema e tirato forte alla linea dell'avversario. Subito il suo posto fu preso dalla nave "Ianuary", dopo che là fu una nave "Tre Hierarches".

L'ammiraglio Spiridov è stato così importunato che non ha tenuto e ha gridato al comandante di "l'Europa" Klokachev: "Mi congratulo con Lei il marinaio", cioè di fronte a tutto lo squadrone l'ha accusato di vigliaccheria e ha minacciato di degradarsi. Veramente il capitano Klokachev lontano non è stato un vigliacco e durante sviluppo ulteriore di lotta eccellente l'ha dimostrato.

Per specificazione di una situazione è necessario aggiungere che la larghezza di una baia di Chesma a un'entrata circa 750 metri e una lunghezza non lo eccede 800 metri. La flotta turca è stata densamente nella profondità di una baia e se ricordare che la lunghezza della nave è stata circa 54 metri, è possibile immaginare come densamente ci sono state navi turche su larghezza baia.

La flotta turca al lago Chios consistè di 16 navi lineari, 6 fregate, parecchie decine le piccole navi ed ebbe 15 mila impiegati e 1.430 strumenti. I turchi hanno costruito la flotta a due linee alla costa anatoliysky. Così le navi della seconda linea sono state in intervalli tra le navi della prima linea. La costruzione simile ha dato la probabilità ai turchi di assumere ad artiglieria di azione di un'asse subito tutte le navi. Le piccole navi sono state situate tra la costa e le linee delle navi di combattimento. A terra c'è stato un campo dell'avversario.

Il 4 novembre l'atterraggio fu accettato indietro su navi, e il 5 novembre la flotta l'ancora pesata e andò al porto di Auz. A fregate di ritiro "Arcipelago" e "Santorini" ha colliso con una banca. "Arcipelago" è riuscito a esser rilanciato, e la fregata "Santorini" doveva esser distrutta.